Telecom Italia vola +7,7%, montano speculazioni su accordo Oi-Tim Brasil

23 Gennaio 2015, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Balzo a Piazza Affari per Telecom Italia, che mette a segno sul Ftse Mib un rally fino a +7,7%. I mercati scommettono su una nuova ondata di M&A (mergers and acquisitions, fusioni e acquisizioni) sul comparto delle tlc e nel caso specifico su un accordo tra Oi e Tim Brasil, quest’ultima controllata di Telecom Italia.

Le speculazioni sono montate a seguito della notizia arrivata sui mercati, relativa alla decisione degli azionisti di Portugal Telecom SGPS – società di holding il cui principale asset è rappresentato da una quota nell’operatore creato con la fusione tra Oi e Portugal Telecom – di approvare la vendita della sua unità operativa al gruppo Altice, basato a Lussemburgo, per un valore di 7,4 miliardi di euro.

Stando a quanto riporta Reuters, l’accordo di vendere gli asset portoghesi alla rivale Altice, di proprietà del miliardario franco-israeliano Patrick Drahi, permetterebbe al colosso Oi – che nel 2013 aveva annunciato una fusione con Portugal Telecom, poi saltata -, di ripagare i debiti e di assumere un ruolo ancora più attivo nel processo di consolidamento in atto in Brasile.

L’accordo di fusione Oi- Portugal Telecom – che avrebbe creato un operatore transatlantico nei paesi che parlano lingua portoghese, con una utenza potenziale di più di 100 milioni di clienti – è saltato nel momento in cui è emerso che la società di Lisbona deteneva obbligazioni di Rioforte che avevano fatto default per un valore di 897 milioni di euro, acquistate in precedenza da Espirito Santo Group, ora in bancarotta.

Oi non era stata informata dell’investimento, per cui i termini dell’accordo di fusione vennero rivisti, e agli azionisti portoghesi venne conferita una quota della società comunque allargata, pari al 25,6%.

Oi è il più grande operatore di tlc in Brasile e Sud America, in entrambi i casi sia in termini di abbonamenti che di fatturato: tra le sue principali controllate, svettano i nomi di Telemar e Brasil Telecom. Tornano a intensificarsi le speculazioni su Telecom, dal momento che già l’anno scorso Oi non aveva fatto mistero del suo obiettivo di rilevare Tim Brasil, la controllata brasiliana di Telecom Italia.

Reuters,