Telecom, confermate priorità piano strategico 2010–2012

13 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – L’aggiornamento del Piano Strategico 2010–2012 di Telecom Italia conferma le priorità strategiche definite per il Gruppo a dicembre 2008, e in particolare: – la focalizzazione sui mercati considerati strategici, Italia e Brasile, con l’obiettivo di tornare rapidamente a crescere sul fatturato domestico e di accelerare lo sviluppo dei ricavi sul mercato brasiliano; – il rafforzamento della generazione di cassa tramite il focus sui ricavi a più alta marginalità, il recupero dell’efficienza operativa e la selettività negli investimenti; – la continua riduzione dell’indebitamento finanziario di Gruppo. Gli obiettivi legati ai principali indicatori economici prevedono, a parità di perimetro, cambi, oneri e proventi non organici per il periodo 2010-2012: – un incremento medio annuo dei ricavi di circa l’1% (CAGR 2009-2012); – EBITDA pari a circa 12 miliardi di euro al 2012; – investimenti industriali cumulati per gli anni 2010 – 2012 pari a circa 12 miliardi di euro; – indebitamento finanziario netto rettificato inferiore a 28 miliardi di euro a fine 2012. Gli obiettivi 2010 legati ai principali indicatori economici prevedono, a parità di perimetro, cambi, oneri e proventi non organici: – ricavi in contrazione del 2%/3% rispetto all’anno precedente; – EBITDA sostanzialmente stabile rispetto al 2009; – investimenti industriali pari a circa 4,3 miliardi di euro; – indebitamento finanziario netto rettificato intorno a 32 miliardi di euro a fine 2010.