Task force CIA per denuclearizzare la Corea del Nord

12 Maggio 2017, di Alessandra Caparello

WASHINGTON (WSI) – Gli Stati Uniti corrono ai ripari contro la minaccia nordcoreana e creano una  squadra speciale, una vera e propria task force della Cia, dedicata esclusivamente alla gestione della questione nucleare e al programma missilistico di Pyongyang.

La task force prende il nome di “Korea Mission Center” e ad annunciarla è Mike Pompeo, direttore della Cia.

“Creare un centro missione sulla Corea del Nord ci consente di integrare molto più efficacemente e dirigere gli sforzi della Cia contro la grave minaccia agli Usa rappresentata da Pyongyang”.

Nei dettagli la Korea mission center avrà il compito di coordinare gli servizi segreti americani che si occupano della questione nordcoreana, alla stessa stregua dei colleghi che si occupano di antiterrorismo, Africa e Medio oriente. Un caso unico visto che si tratta della prima squadra concentrata sulla minaccia rappresentata da un singolo Paese. Ecco le parole di Jonathan Liu, portavoce per l’agenzia di spionaggio degli Stati Uniti.

“Le minacce per il nostro Paese stanno evolvendo e anche la Cia deve evolvere per fronteggiarle evolvere per soddisfare loro”.

Intanto la comunità internazionale tenta di calmare gli animi in merito al dossier Pyongyang. La Cina, si dice pronta a lavorare insieme alla Corea del Sud per denuclearizzare la penisola coreana, obiettivo comune di entrambi i paesi. A dirlo il presidente cinese Xi Jinping nel colloquio telefonico con il neoeletto presidente sudcoreano Moon Jae-In che ha affermato come l’alleanza tra i due Paesi è la più importante di qualsiasi altra con l’incertezza crescente sulla sicurezza nella penisola.