Suncor sale, ConocoPhillips scende nella nuova classifica delle prime 50 compagnie petrolifere

9 Dicembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

I disinvestimenti e le acquisizioni hanno alterato la leadership delle grandi compagnie petrolifere, in modo significativo e molto di più rispetto alla crescita organica e alle meta-fusioni dello scorso anno, stando ai risultati pubblicati oggi della classifica “Top 50” per le compagnie petrolifere globali di Petroleum Intelligence Weekly. La strategia “shrink-to-grow” (“dimagrisci per crescere”) di ConocoPhillips, con la quale la società aveva scorporato notevoli quantità di asset nel 2010, ha provocato la fuoriuscita della compagnia dal Top 10 per la prima volta negli ultimi quattro anni, con il gigante di Houston che è sceso alla 12a posizione dall’8a dello scorso anno. La discesa di Conoco nel 2010 ha aperto la strada all’entrata per la prima volta della russa Gazprom nell’elite delle Top 10 dell’anno, avanzando alla 10a posizione dalla 12a dello scorso anno. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Energy Intelligence GroupJohn Hitchcock, 1-646-616-0832jhitchcock@energyintel.com