Stellantis, tonfo a Piazza Affari nonostante la crescita delle vendite

29 Aprile 2021, di Alberto Battaglia

Il titolo Stellantis ha subito un forte contraccolpo a Piazza Affari e risulta (alle ore 17 e 20) il terzo titolo più venduto nel listino maggiore della Borsa milanese con un calo del -3,61%. La reazione dei mercati non è stata placata dalla pubblicazione relativa ai dati di vendita trimestrali del gruppo automobilistico nato da Fca e Psa, che pure hanno mostrato un incremento nettamente superiore alla media del settore.

L’indice Stoxx 600 Automobiles & Parts, rappresentativo dell’andamento del settore, cede oggi il 2,5%.

A pesare sul titolo è la notizia dello stop dell’intera produzione nello stabilimento di Melfi, in Basilicata, dal 3 al 10 maggio. Secondo quanto riferito alla Reuters dal segretario regionale della Uilm Basilicata, Marco Lomio, la decisione è stata dettata dalla bassa domanda dovuta alla crisi Covid e dalla carenza di semiconduttori. E’ la seconda chiusura nel giro di un mese nello stabilimento di Melfi, dove vengono prodotti Jeep Renegade e Compass oltre che la Fiat 500X.

Stellantis: vendite in ripresa nel 2021

Nel primo trimestre 2021 Stellantis ha conquistato, grazie alla combinazione dei marchi di casa Peugeot e Fiat, una quota complessiva di mercato del 23,6% delle vendite globali europee che comprendono le autovetture e i veicoli commerciali leggeri.

“In un contesto di crescita moderata del mercato europeo del 3,8%, i risultati di Stellantis sono decisamente migliori, registrando un incremento delle vendite del 10,8% anno su anno”, ha comunicato la società.

Nei primi tre mesi del 2021 Stellantis ha immatricolato 854.151 veicoli dichiarando “una performance complessivamente positiva sull’intera gamma di marchi”. La Peugeot 208 risulta la vettura più venduta d’Europa, mentre la Fiat Panda e la 500 guidano il segmento delle citycar.

“I principali fattori che hanno contribuito al raggiungimento di questo eccellente risultato, collocando Stellantis come primo produttore europeo nel primo trimestre 2021, a soli tre mesi dalla sua nascita, sono – primo – il grande lavoro di squadra e la dedizione di tutte le persone di Stellantis e – secondo – un eccellente  portafoglio di marchi che offre una gamma completa di prodotti in grado di soddisfare le aspettative dei nostri clienti”, ha commentato il Chief Operating Officer Enlarged Europe di Stellantis, Maxime Picat.