Stefanel resta sospesa per eccesso di rialzo

5 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Pioggia di ordini di acquisto per il titolo Stefanel, che non riesce ad entrare in contrattazione per eccesso di rialzo restando così sospesa sul listino milanese con un teorico +49,94%. Parte oggi la ricapitalizzazione della compagnia che si colloca nell’ambito del piano di riorganizzazione industriale e finanziaria 2010-2012 ed è finalizzato a garantire alla Società mezzi adeguati, in un’ottica prospettica, per far fronte alle esigenze attuali e future dell’attività sociale. Oggi, inoltre, la compagnia ha reso noto di aver firmato un contratto di garanzia con Banca IMI, Banca Popolare di Verona – San Geminiano e San Prospero, MPS Capital Services e UniCredit Bank. I garanti si sono impegnati, disgiuntamente tra loro e senza vincolo di solidarietà, a sottoscrivere o a far sottoscrivere, al prezzo di offerta, le azioni corrispondenti ai diritti di opzione eventualmente non esercitati all’esito dell’offerta in borsa, al netto delle azioni oggetto degli impegni di sottoscrizione assunti dagli azionisti Giuseppe Stefanel e Bestinver Gestion SGIIC SA.