Sorpresa: Italia sorpassa Germania nelle energie rinnovabili

20 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – L’Italia è più virtuosa della Germania in un settore: le energie rinnovabili. Lo si evince dal settimo rapporto Istat “Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo”.

Per una volta dunque il nostro paese, che il governo sta cercando di promuovere in giro per il mondo combattendo gli stereotipi più diffusi, non solo non occupa gli ultimi posti delle classifiche, ma spicca in positivo: secondo i dati, riferiti al 2013, il 33,7% del consumo interno lordo di energia elettrica proviene dall’apporto idrico delle regioni montuose e dall’energia eolica nel Mezzogiorno.

Si tratta di un dato che rappresenta un aumento del 6,8% rispetto all’anno precedente e che si colloca sopra la media europea e davanti a Germania, Francia e Regno Unito.

Un’altra sorpresa arriva dal fronte delle attività imprenditoriali: il censimento Istat mostra l’esistenza di 64 imprese per ogni mille abitanti, un valore tra i più elevati nel Vecchio Continente.

A livello nazionale, con l’eccezione del Nord-ovest, sembra dunque proseguire la lieve ripresa iniziata nel 2011. Le dimensioni medie restano tuttavia ridotte, pari a 3,9 addetti. (mt)