Sondaggi, primo partito l’astensione. M5S al 20%; Forza Italia: mai così in basso

16 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Il Partito Democratico resta sempre il primo partito d’Italia, incostrato. Il Movimento 5 Stelle consolida il secondo posto, salendo al 20%, mentre la Lega Nord si conferma terzo partito al 14,5%. Da parte sua Forza Italia tocca invece il livello più basso della sua lunga storia, iniziata nel 1994.

Sono gli highlight dell’ultimo sondaggio di Demopolis. Quanto alle variazioni, il PD e la Lega hanno perso due e mezzo punto percentuale in un mese, rispettivamente. Il M5S poteva contare sul 3% in meno di consensi in dicembre.

Distanti le altre forze poletiche. Intorno al 4% SEL di Nichi Vendola e Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni; al 3,5% Area Popolare, formazione composta dall’UdC e dal Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano.

“Si aggrava la disaffezione degli elettori. Se si votasse oggi – sostiene il direttore dell’Istituto Demopolis Pietro Vento – 42 italiani su 100 resterebbero a casa: 8 milioni in più rispetto alle Politiche del 2013”.

“Con un’opposizione frantumata tra M5S, Lega, Forza Italia ed altre forze minori la fotografia scattata oggi dal Barometro Politico Demopolis spiega ampiamente il peso determinante che la nuova legge elettorale avrà per la composizione e gli equilibri del futuro Parlamento”.

(DaC)