Siccità, 10 consigli per evitare gli sprechi di acqua

4 Luglio 2022, di Aleksandra Georgieva

Il caldo estremo di questi giorni, unito alla mancanza di pioggia degli ultimi mesi, ha provocato una delle più gravi emergenze legate alla siccità nella storia dell’Italia. In Lombardia è già terminata l’acqua destinata all’uso agricolo, mentre il Piemonte ha diramato l’allerta rossa chiedendo aiuto anche alla Valle d’Aosta e appellandosi allo Stato per chiedere il riconoscimento dello stato di calamità ed emergenza. La siccità é un problema che riguarda gran parte del vecchio continente, ma secondo l’Osservatorio globale sulla siccità del Jrc, il servizio della Commissione europea per la scienza e la conoscenza, è proprio la pianura Padana la zona dell’Unione europea finora maggiormente colpita.

La siccità non colpisce solo i settori dell’agricoltura e dell’industria ma di conseguenza anche i consumatori: secondo Italmercati, dal 15 luglio si farà fatica a trovare ortaggi nei supermercati a causa dell’attuale crisi idrica che sta mettendo in ginocchio le coltivazioni del nostro Paese. Se la situazione non migliorasse, si rischia lo stato di emergenza secondo Fabrizio Curcio, il capo della Protezione Civile.  Alla luce di questa situazione drammatica, il Governo Draghi sta mettendo a punto un piano che dovrebbe dare il via ai razionamenti d’acqua sul territorio. C’è una buona notizia però: nel suo piccolo, ciascuno può adottare delle misure per evitare gli sprechi.

10 consigli per evitare sprechi di acqua nella nostra quotidianità

Abbiamo raccolto i suggerimenti anti-spreco di acqua di Altroconsumo e Legambiente. Ecco 10 consigli utili.

  1. Applica degli aeratori ai rubinetti: miscelano aria all’acqua, ne riducono il flusso e gli schizzi permettendoti di risparmiare decine di migliaia di litri all’anno. Costano da 1 a 2 euro l’uno, sono facili da montare e possono essere acquistati in negozi di ferramenta, casalinghi, grandi magazzini, etc.
  2. Evita di lasciare scorrere l’acqua quando non è necessario: chiudendo l’acqua mentre ci si lava i denti si risparmiamo circa 12 litri, che in un anno equivalgono ad oltre 13.000 litri di acqua risparmiati a persona.
  3. Utilizza una bacinella lavare frutta e verdura: in questo modo si possono risparmiare circa 4.500 litri d’acqua in un anno e riutilizzare l’acqua della bacinella per bagnare le piante. Attenzione alle perdite, meglio ripararle per tempo. La piccola goccia che cade dal rubinetto equivale in un mese a circa 1.750 litri d’acqua. Nel caso del water, un lento fluire dell’acqua può portare a sprechi di circa 1.000 litri a settimana.
  4. Usa la doccia invece della vasca per fare il bagno: ciò consente di risparmiare ben 23 metri cubi di acqua all’anno. È possibile poi applicare tra rubinetto e tubo della doccia i riduttori di flusso; oppure comprare le doccette dotate di un limitatore di portata in gomma. Costano dai 15 euro in su ma consentono un notevole risparmio idrico. Un’altra soluzione è il sistema a interruzione rapida del flusso: in pratica, grazie a un interruttore posto sul soffione, si blocca momentaneamente l’erogazione, senza perdere la regolazione desiderata della temperatura. Ridurre la durata della doccia significa risparmiare ogni minuto 7-9 litri d’acqua.
  5. Sciacquoni anti-spreco: Quelli nuovi hanno tutti un doppio pulsante che permette di diversificare la portata dello scarico; con il pulsante di interruzione del flusso è possibile inoltre evitare di sprecare 35 metri cubi di acqua all’anno a famiglia. Se installi uno scarico del water a cassetta prendi quelli con capacità non superiore a 6 litri: bastano per avere un buon servizio senza sprechi.
  6. Utilizza elettrodomestici efficienti: i consumi di lavatrice e lavastoviglie sono dimezzati se si utilizzano modelli più efficienti. Ricorda di azionare questi elettrodomestici solo a pieno carico: è un inutile spreco farli partire mezzi vuoti, e utilizza i programmi eco. Usare la lavastoviglie invece che lavare i piatti a mano consente un risparmio di circa oltre 50 litri d’acqua al giorno (mediamente 12-15 litri d’acqua per ciclo di lavastoviglie contro i 60-70 litri del al lavaggio a mano). Parliamo di oltre 15.000 litri risparmiati in un anno.
  7. Irrigazione a goccia per giardino e in terrazzo: Scegli un impianto di irrigazione a goccia, che abbatte di molti litri lo spreco di acqua rispetto all’uso della canna; l’acqua piovana, inoltre, può essere raccolta ed essere riutilizzata per innaffiare piante e fiori. Ricorda che, anche per preservarne la salute, bisogna innaffiare giardino e vasi nelle ore in cui l’acqua evapora meno (il primo mattino e dopo il tramonto).
  8. Lava l’auto una volta a settimana: meglio evitare di lavare la macchina una volta a settimana, e farlo usando sempre un secchio pieno d’acqua al posto della pompa.
  9. Rinuncia alla piscina gonfiabile: In tempi di emergenza forse è meglio rimandare il bagno nel giardino di casa a tempi migliori.
  10. Controlla periodicamente il contatore: il monitoraggio costante dei consumi è il modo migliore di accorgersi subito di perdite accidentali.