Shiller: “Bitcoin magari durerà un secolo, ma alla fine collasserà”

19 Gennaio 2018, di Mariangela Tessa

Il Bitcoin? Robert Shiller, Nobel per l’economia, non ha dubbi: “Potrà resistere anche altro cento anni, ma alla fine collasserà”. Il professore di Yale si aggiunge dunque alla lunga lista dei pessimisti sulle valute digitali, che dietro hanno la tecnologia del blockchain, il cui valore raggiunto ricorda quello delle bolle dei tulipani.

In un’intervista alla CNBC, Shiller, parlando della regina delle valute digitali ha detto:

“Non ha alcun valore”, ha ribadito, specificando che  “Mi ricorda la mania dei tulipani scoppiata in Olanda nel 1640. Il Bitcoin potrebbe crollare completamente e essere dimenticato, e penso che questo sarebbe un buon risultato, ma potrebbe durare a lungo, potrebbe essere qui tra 100 anni “.

Quella del Bitcoin non è la sola bolla in circolazione. Il professore dell’Università di Yale ha detto anche che “ci sono bolle ovunque”.

Ma se il Bitcoin non convince Shiller, c’è chi invece crede che la criptovaluta abbia ancora tanta strada per correre. È il caso di Tom Lee, co-fondatore e strategist di Fundstrat Global Advisors, secondo cui entro la fine del 2018 il Bitcoin toccherà quota 25 mila rispetto ai 11.500-12.000 attuali.

Tom Lee, ha fissato il proprio target price sull’oro digitale nel corso di un’intervista che è stata rilasciata nella giornata di ieri alla CNBC , ed ha anche corretto il tiro in quanto in precedenza aveva previsto il Bitcoin in area 25 mila solo nel 2022. Il nuovo target per il Bitcoin al 2022 è stato così innalzato da 25 mila a ben $ 125.000 .