Sette consigli per educare i propri figli alla finanza

22 Ottobre 2019, di Ilaria Sangregorio

Come parlare ai propri figli di soldi educandoli al risparmio? A dare qualche consiglio è l’americana Carrie Schwab-Pomerantz, esperta finanziaria e tra le donne più influenti nel mondo del business. Secondo lei si possono adottare sette strategie per aiutare i più giovani a diventare adulti finanziariamente indipendenti.

 

  1. Parlare apertamente e allo stesso modo di denaro con figli e figlie. Una delle prime regole è parlare di soldi apertamente e senza fare distinzioni di genere, ma affrontando le stesse conversazioni con figlie e figli, sia che si tratti di pagare una spesa o di risparmiare per la pensione
  2. Coinvolgerli nelle scelte finanziarie della famiglia. È importante coinvolgere i giovani, a seconda della loro età, nelle questioni finanziarie quotidiane per renderli consapevoli dei vari costi e di come saranno coperti
  3. Dare la stessa retribuzione per lo stesso lavoro già a casa. Se date una paghetta ai figli per lavoretti fatti in casa, assicuratevi di pagare un importo uguale per lo stesso lavoro senza fare distinzioni tra maschio e femmina e cercate di non dividere le faccende per genere (ad esempio, le ragazze puliscono la cucina, i ragazzi tagliano il prato)
  4. Insegnare la responsabilità finanziaria. Una volta che i figli hanno i propri soldi, devono imparare a gestirli. È bene abituarli a risparmiare, suggerendo di mettere da parte una parte del loro denaro per qualcosa di speciale e importante
  5. Spiegare la realtà finanziaria esistente oggi. Discutere apertamente e onestamente con i propri figli del divario salariale e di altre potenziali disuguaglianze che potranno incontrare in futuro
  6. Incoraggiare l’indipendenza finanziaria. Non appena i propri figli iniziano a guadagnare e avere un reddito proprio, aiutateli ad aprire un conto pensione, a farli risparmiare per il futuro, ma anche a investire qualcosa
  7. Dare il buon esempio. Infine, è importante dare il buon esempio perché i figli guardano e imparano non solo dalle parole ma soprattutto dalle azioni e dai comportamenti

 

E cambiamo marcia.