Senatore 5 Stelle: “sconfitti, sbagliato dire sempre no”

28 Maggio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – “Abbiamo deluso chi ci ha votato perché cambiassimo le cose” e l’errore più grande è stato “non aver fatto i nomi di un governo a cinque stelle”, “un passaggio fondamentale che abbiamo perso per restare legati al no, no, no”.

Parola di Adriano Zaccagnini, senatore del Movimento cinque stelle, che in una intervista a `Repubblica’, manda un messaggio a Beppe Grillo dopo la “sconfitta” delle amministrative: “Si sta impegnando tantissimo ma vorrei dirgli che ogni tanto bisogna guardare al proprio interno. E migliorare”.

“Bisognerà fare – aggiunge – una grande analisi politica interna, una seria autocritica e chiederci come mai sia avvenuto”, alla gente è arrivata “l’incapacità di essere propositivi, di andare al di là della distruzione”, “qui dentro non ha senso ancorarsi alla protesta, bisognava proporre”.

“Noi parlamentari a cinque stelle – conclude – dobbiamo parlare di strategie politiche, a differenza di quanto dice Crimi”. (TMNEWS)