Sell off su Rcs: in due giorni titolo -14%

12 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Forti sell off sul titolo Rcs Mediagroup che, dopo la pesante flessione -9% segnata lunedì, ha perso ieri attorno a -4,5%, estendendo le perdite di due giorni a -14%. Il titolo dell’editore del Corriere della Sera è scivolato sotto quota 3 euro, a 2,96 euro. Il mercato ha punito il titolo dopo le indiscrezioni delle ultime ore, secondo cui l’aumento di capitale sarebbe a sconto del 30-35% verso i prezzi del titolo. Lo sconto sarebbe rilevante anche se inferiore al 50%, che si temeva inizialmente. A guadagnare nella sessione di ieri sono state le azioni di risparmio, che sono salite fino a +4%.

Intanto, stando a quanto riporta La Presse, Rcs ha comunicato al comitato di redazione del settore periodici che entro 25 giorni i 100 giornalisti delle 9 testate che il gruppo intende chiudere saranno collocati in cassa integrazione straordinaria a zero ore. I 100 giornalisti andranno quindi in cassa integrazione da luglio.

Nel frattempo però già lunedì si riunirà il tavolo nazionale per avviare la trattativa, spiegano i rappresentanti del cdr, che si dicono “ottimisti” a proposito di un passo indietro della azienda affinché venga valutata la loro controproposta che prevede di non chiudere tutte le testate e di riassorbire all’interno del gruppo i 100 giornalisti. Lunedì a Roma il primo delicato incontro. Sulle testate oggetto della vendita in queste settimane, continua La Presse, si è registrato l’interesse da parte di Prs, Guido Veneziani Editore e Visibilia.