Secondo una nuova relazione a cura di un gruppo collaborativo internazionale di attivisti anti

25 Agosto 2009, di Redazione Wall Street Italia

Un gruppo collaborativo internazionale di attivisti anti radiazioni elettromagnetiche ha rilasciato oggi una nuova relazione dal titolo “Cellulari e tumori al cervello: 15 motivi di preoccupazione, Scienza, dicerie e la verità dietro l’interfonia” (Cellphones and Brain Tumors: 15 Reasons for Concern, Science, Spin and the Truth Behind Interphone). I gruppi affiliati alla relazione comprendono Powerwatch e il fondo per la ricerca sulle radiazioni (Radiation Research Trust) nel Regno Unito e, negli Stati Uniti, l’istituto per le politiche sulle radiazioni elettromagnetiche (EMR Policy Institute), ElectromagenticHealth.org e The Peoples Initiative Foundation. Scarica la relazione. Nella relazione in oggetto si riportano gli esiti delle ricerche sui cellulari e i tumori al cervello e si giunge alle seguenti conclusioni: l’uso dei cellulari è associato a un rischio di insorgenza di tumori al cervello; gli studi finanziati da Telecom sottovalutano il rischio di insorgenza di tumori al cervello, e i bambini sono esposti ad un maggior rischio di insorgenza di tumori al cervello rispetto agli adulti. La relazione, che è stata inoltrata quest’oggi a esponenti governativi e rappresentanti dei mezzi di comunicazione, illustra in termini particolareggiati undici difetti a livello di configurazione dello studio sull’interfonia condotto in 13 Paesi sponsorizzato da Telecom. Galleria Fotografica/Multimediale Disponibile: http://www.businesswire.com/cgi-bin/mmg.cgi?eid=6034769&lang=it Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Radiation Research TrustLloyd Morgan, +1 510-841-4362 (USA)Consulente scientificobilovsky@aol.comoppurePowerwatchAlasdair Philips, 01353 778422 (Regno Unito)alasdair@powerwatch.org.uk