Secondo il direttore informatico di Infoblox le reti aziendali non sono ancora pronte per il cl

26 Agosto 2011, di Redazione Wall Street Italia

In un discorso tenuto in data odierna dinanzi a un gruppo di direttori informatici e altri prestigiosi responsabili decisionali IT in materia di cloud pubblico, Benny Kirsh, direttore informatico di Infoblox, ha lodato i benefici derivabili dal cloud computing. Kirsh ha però sottolineato che i servizi di cloud pubblico tanto pubblicizzati sono ancora ben lungi dal raggiungere l’agilità commerciale cui è interessata la maggior parte delle aziende. Durante una sessione di dibattito intitolata Fattori di promozione delle attività commerciali rispetto a provvedimenti legislativi e standard di promozione dei servizi basati su cloud (Business Drivers Versus Legislation and Standards Driving Cloud Services), in occasione della Conferenza estiva sponsorizzata da ISACA a Santa Clara, Kirsh ha dichiarato che il cloud pubblico ha un ottimo messaggio di marketing ma deve affrettarsi a dimostrare che è in grado di generare valore nel mondo reale. “Per la maggior parte, il cloud attuale non è altro che software come servizio (SaaS) ricommercializzato con un nuovo nome…” Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

InfobloxJennifer Jasper, [email protected]