Seconde case montagna, prezzi in calo. Stabili località lago e mare

8 Gennaio 2020, di Mariangela Tessa

Calano i prezzi delle case nelle località di montagna (-1,9%), mentre restano stabili quelli degli immobili residenziali del lago (-0,2%) e del mare (-0,1%). Sono i dati resi noti da Tecnocasa, che evidenziano come a soffrire maggiormente siano state le case degli appennini abruzzesi. Mostrano una sostanziale tenuta le località del Trentino Alto Adige.

In Abruzzo le flessioni maggiori, stabile il Trentino Alto Adige

Come dicevamo, i cali maggiori sono stati registrati in Abruzzo (-6,3% nella prima parte del 2019). Segno meno anche per i valori immobiliari delle località turistiche della Valle d’Aosta registrano una contrazione del 2,4%. Il centro abitato preferito è Etroubles, un borgo storico del ‘700-‘800 caratterizzato da numerose frazioni ed apprezzato perché concentra la maggioranza dei servizi.

Segno meno anche per le località turistiche del Piemonte, dove i prezzi sono diminuiti dell’1%. Sono stabili i prezzi delle case a Bardonecchia dove c’è un discreto movimento sulla casa vacanza acquistata prevalentemente da liguri e piemontesi. Negli ultimi tempi si registra una maggiore attenzione nei confronti delle costruzioni nuove costruite con criteri di efficienza energetica, aspetto sempre più considerato da chi acquista la casa vacanza.

Leggi anche: Boom degli affitti brevi in montagna: le località più ambite e i prezzi

Investire nella seconda casa? Ecco le località turistiche con maggiore potenziale

Restano invariati i prezzi in Trentino Alto Adige: qui il mercato della casa vacanza non ha registrato particolari novità nell’ultimo anno anche se il mercato appare comunque in buona salute ed i valori stabilizzati. Il trilocale è la tipologia più richiesta e la disponibilità di spesa si aggira tra 150 e 180 mila €. Infatti nelle zone più servite, come il centro di Folgaria e Costa, si registrano quotazioni medie intorno a 1800-2000 € al mq.

Un ultimo sguardo alla Lombardia.  E in particolare a Ponte di Legno dove, secondo Tecnocasa, il mercato della seconda casa è dinamico mentre i prezzi sono stabili. Le richieste arrivano prevalentemente da persone residenti in Lombardia. Sono in aumento coloro che cercano il trilocale mentre diminuisce la domanda di monolocali e bilocali.
Infatti il target tipo della zona è rappresentato da famiglie insieme ad investitori che acquistano per mettere a reddito. Si segnala anche una riduzione delle tempistiche di vendita.

Si ricercano prevalentemente trilocali da 50-60 mq possibilmente con balcone panoramico oppure, se si hanno le risorse economiche, vicino alle piste da sci. Il budget da destinare alla seconda casa si aggira intorno a 200 mila €. Chi ha un capitale più contenuto opta per Temù dove i prezzi sono più contenuti (meno di 2000 € al mq).