Scoperta e comprovata presenza di acqua su Marte: è salata e compare con le stagioni

di Redazione Wall Street Italia
29 Settembre 2015 09:19

NEW YORK (WSI) – Le ipotesi della Nasa si sono rivelate corrette. C’è acqua su Marte, allo stato liquido e molto probabilmente anche salata. Questa l’ultima scoperta del satellite americano Mro annunciata dalla Nasa. Già nel 2013 il robot automatico, Curiosity, aveva scoperto tracce di un antico lago, habitat ideale per ospitare forme di vita.

Oggi la scoperta dell’acqua sul pianeta rosso lascia presagire la presenza in passato di forme di vita, quindi che Marte potesse essere un pianeta rigoglioso e non desertico. Commenta a caldo Enrico Flamini, coordinatore scientifico dell’Agenzia spaziale italiana (Asi): “E’ la prima prova che dimostra l’esistenza di un ciclo dell’acqua sulla superficie di Marte”.

Ma l’acqua non ci sarebbe sempre, ma compare solo in alcune stagioni, lasciando striature scure lunghe anche fino a 5 metri, chiamate con la sigla Rsl (dall’inglese ‘Recurring slope lineae), la cui origine è stata da sempre un mistero. Le Rsl secondo le immagini scattate dal satellite compaiono e si allungano sempre più durante le stagioni calde per poi svanire in quelle più fredde.

(Aca)