Sarkozy parla di un’ Europa a 34

9 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Il Presidente francese Nicolas Sarkozy parla della sua visione di “un’Europa a due velocità”, dove i paesi dell’eurozona accelerano e rafforzano il processo di integrazione, mentre un numero sempre maggiore di paesi fuori dal Blocco monetario procede verso l’Unione europea.

“Siamo in 27. È evidente che nel corso del tempo dovremo includere anche i Balcani. Quindi diventeremo 32, 33, 34. Nessuno crede che il federalismo, integrazione totale, sia possibile con 33, 34 o 35 stati”, ha detto Sarkozy parlando ad alcuni studenti francesi a Strasburgo, riporta Reuters.

È evidente che ci sarà un’Europa a due velocità: una prima che guarda a una maggiore integrazione nell’eurozona, mentre una seconda verso l’Unione europea”.

Rispondendo a varie domande dal pubblico il Presidente francese ha ripetuto che permettere alla Grecia di entrare nell’euro è stato un errore e che l’Italia, in questi giorni al centro dell’attenzione dei mercati, non riuscirà a scampare a severi programmi di austerità”.