Samsung, ora a esplodere sono le lavatrici. Attenti ai segnali

29 Settembre 2016, di Alberto Battaglia

Dopo il caso del phablet Galaxy Note 7 la cui batteria può portare all’esplosione del dispositivo, Samsung deve ora fronteggiare un nuovo problema tecnico che, questa volta, riguarda le lavatrici.

In particolare, si tratta di un problema meccanico che “in rari casi”, comunica la società coreana, può provocare “vibrazioni anomale che potrebbero mettere a repentaglio l’incolumità delle persone o causare danni, quando si lavano capi ingombranti, lenzuola o tessuti resistenti all’acqua”. Le lavatrici incriminate sono quelle prodotte tra 2011 e aprile 2016 con apertura dall’alto, denuncia anche la Consumer Product Safety Commission.

 
Fra le “vittime” dell’elettrodomestico, racconta l’emittente americana Abc, c’è la 32enne Melissa Thaxton di Dallas (Texas), la quale ha denunciato Samsung per il caso già lo scorso 12 agosto presso la corte del New Jersey. La Thaxton racconta di “un suono fortissimo” che “sembrava una bomba esplosa accanto al mio orecchio” quando la sua lavatrice “esplose” l’8 aprile di quest’anno. Fortunatamente né lei né il figlio che si trovava li accanto sono rimasti feriti.

 
Secondo Samsung, che nel frattempo sta cercando una soluzione al problema assieme alle autorità americane, è importante utilizzare il ciclo di lavaggio delicato, con il quale non si sono registrati danni inattesi.