Salone Risparmio, CNP Partners: 30% risparmi italiani in forma liquida

11 Aprile 2018, di Daniele Chicca

In occasione della nona edizione del Salone del Risparmio organizzato da Assogestioni, come ogni anno Wall Street Italia ha intervistato i protagonisti del mondo del risparmio gestito e della consulenza finanziaria italiana. Il Salone del Risparmio si svolge presso MiCo – Milano Congressi, il centro congressi più grande d’Europa.

Francesco Fiumanò, Direttore Commerciale di CNP Partners, sottolinea che anziché mantenere i risparmi in forma liquida, le famiglie italiane dovrebbero rivolgersi a strumenti di investimento in grado di fare fruttare di più il proprio denaro. Da parte sua Marco Romani, Head of Investment Advisory di CNP Partners, dice che il gruppo è sempre alla ricerca di nuove soluzioni per venire incontro ai bisogni della clientela, come per esempio offrendo un paniere per “nuove forme di finanza sostenibile”.

Tra le famiglie italiane, su mille intervistati nella ricerca citata da CNP Partners, “è emerso che il 30% del risparmio familiare è ancora detenuto in forma liquida”. È un fatto – dice Fiumanò – “che dà qualche problema”, perché con i costi del conto corrente e i tassi a zero è una forma inefficiente dell’investimento. La ricerca ha indicato che tra il 70 e l’80% del campione è molto preoccupato degli eventi che potrebbero capitare durante la vita, come malattia, licenziamento, pensione. Il cliente, sintetizza Romani, “ha bisogno di protezione, ma anziché affidarsi agli esperti come le compagnie di assicurazione mantiene risparmi in forme liquide”, per un totale pari a 1.300 miliardi di euro.

.