Salone del risparmio: l’edizione 2020 dal 31 marzo al 2 aprile

4 Luglio 2019, di Alessandra Caparello

Preparativi già in corso per l’undicesima edizione del Salone del Risparmio, in programma dal 31 marzo al 2 aprile 2020 al MiCo Milano Congressi.

Prende il via la campagna di adesioni e le aziende interessate potranno confermare la propria partecipazione già a partire dalle ore 09.30 dall’11 luglio 2019. Per l’edizione 2020 il Salone manterrà il suo format vincente, con i primi due giorni dedicati agli operatori del settore e l’ultimo aperto anche ai risparmiatori privati.

A decretare il successo della manifestazione i numeri: 172 marchi coinvolti e 11.306 visitatori unici che hanno generato circa 16mila visite (15.768, per la precisione), di cui l’88% proviene dagli operatori del settore, 9.950 gli operatori del settore di cui più della metà si occupa direttamente di consulenza finanziaria. Un totale di 5.010, pari al 15% degli iscritti all’albo Ocf e al 41% degli iscritti ad Anasf.

Stiamo lavorando su quattro direttrici per sviluppare l’undicesima edizione: cura del contenuto; esperienza dei visitatori, dei relatori e degli sponsor; iniziative e progetti speciali per coinvolgere ancora più operatori e risparmiatori; ottimizzazione della segreteria organizzativa del Salone”.

Così ha annunciato Jean-Luc Gatti, Direttore Comunicazione di Assogestioni. Anche per l’edizione 2020, il Salone del Risparmio darà ampio spazio alla promozione dei contenuti di qualità, vero e proprio cuore pulsante della manifestazione. Tra le attività messe in campo per rispondere concretamente ai bisogni formativi e informativi dei partecipanti torna per il quarto anno consecutivo Content is King (CiK), iniziativa che offre ai professionisti un programma di conferenze ad alto valore aggiunto utili allo sviluppo del proprio capitale umano, favorendo una sana competizione tra le aziende.

I visitatori hanno promosso a pieni voti il Salone del Risparmio 2019 con il 94% degli operatori di settore intervistati che giudica molto positiva o positiva la propria partecipazione a conferenze e seminari e il 71% degli operatori del settore presenti al Salone 2019 ha partecipato ad almeno due edizioni. Il tasso di partecipazione si attesta al 65% (partecipanti/iscritti). 803 contatti utili – in media – presso ogni stand.

“Vogliamo aumentare il numero di visitatori provenienti dalle zone geografiche meno rappresentate: Centro, Sud e Isole”, ha dichiarato Gatti. “Intendiamo aumentare ulteriormente la partecipazione alle conferenze, portandola dal 75% all’80%”.

 

Rivedi le video interviste di Wall Street Italia ai protagonisti dell’ultima edizione del Salone del Risparmio.