SAIPEM, CONTRATTI PER 700 MILIONI DI DOLLARI

19 Settembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

– San Donato Milanese, 19 set – Saipem si è aggiudicata nuovi contratti offshore in Arabia Saudita e Spagna per un importo complessivo di circa 700 milioni di dollari. In Arabia Saudita, in consorzio coi suoi partner TAQA e Al Rushaid, l’azienda controllata dall’Eni ha sottoscritto con Saudi Aramco un accordo a lungo termine per la fabbricazione, il trasporto e l’installazione di strutture nell’offshore, finalizzate al mantenimento della capacità produttiva di greggio del Paese. L’accordo ha una durata vincolante di sette anni e due estensioni opzionali di tre anni ciascuna, e riguarda l’ingegneria, l’approvvigionamento, la fabbricazione, il trasporto e l’installazione di piattaforme e condotte a mare. In Spagna, nell’ambito del progetto per rifornire di gas naturale le isole Baleari di Ibiza e Maiorca, Enagas ha assegnato ad una joint venture tra Saipem e Fomento De Construcciones Y Contratas, il contratto per il trasporto e l’installazione di due condotte sottomarine del diametro di 20 pollici, per una lunghezza totale di circa 270 chilometri. La prima condotta collegherà Playa Devesa nella Spagna continentale con la località di Punta de Cala Gracio a Ibiza, per una lunghezza di circa 123 chilometri ed una profondità massima di 1000 metri sotto il livello del mare; la seconda condotta collegherà Ibiza con la località di San Juan de Dios a Maiorca, per una lunghezza di circa 146 chilometri ed una profondità massima di 800 metri. L’attività di Saipem consisterà nelle fasi di ingegneria e project management, ispezioni sottomarine, trasporto, posa, interramento e messa in opera delle condotte. Le attività a mare saranno svolte principalmente dal mezzo navale Castoro Sei tra l’inizio del 2008 ed il primo trimestre del 2009.