Saccomanni: “uso dei contanti va ridotto”

30 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Anche sui limiti all’utilizzo dei contanti il governo si spacca. L’esecutivo guidato da Enrico Letta intende ridurre la soglia massima di pagamento in contanti, attualmente posta a 1.000 euro.

Ma la decisione provoca una divisione tra i due principali partiti della coalizione di larghe intese, PD e PdL.

“Questo è un punto su cui l’Italia resta indietro ed è un punto su cui vogliamo intervenire”, ha detto il ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, durante un’audizione in Parlamento sulla legge di Stabilità.

“Il collega Saccomanni ritiene di intervenire per ridurre l’uso del contante. Noi la pensiamo all’opposto di lui”.

Così in un tweet Angelino Alfano, leader del PdL. Per Alfano “occorre aumentare l’uso del contante e contrastare l’evasione consentendo di conservare scontrini e fatture e scaricare tutte le tasse. In America funziona e funzionerebbe anche qui”.