Saab crolla su allarme utili per costi di ristrutturazione

20 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Saab lancia un allarme utili per l’esercizio in corso a causa di previsti costi di ristrutturazioni, ma il mercato non apprezza l’annuncio e il titolo crolla in Svezia con un calo di oltre il 6%. Il gruppo svedese, che opera nel settore aerospaziale e della difesa, ha riportato relativamente al terzo trimestre un utile netto di 188 mln di corone svedesi, in aumento del 69% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. Le vendite sono scese del 3,5% a 5 mld di corone, anche se gli ordini segnano un aumento del 18% a quota 3,86 mld. A creare disappunto tra gli operatori l’annuncio di una serie di ristrutturazioni, che faranno lievitare i costi nel quarto trimestre a oltre 500 mln di corone e abbatteranno gli utili operativi dell’intero esercizio, che saranno dunque inferiori ai livelli dell’anno precedente. Le vendite risulteranno invece piatte. In precedenza la compagnia aveva preannunciato vendite e profitti in linea con l’anno precedente. “Stiamo valutando misure da applicare in quelle aree produttive dove la domanda è scarsa e per ridurre ulteriormente i costi amministrativi”, si legge in una nota di Saab.