Rumor: Bce pensa ad acquisto di bond in stile Fed

28 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Mario Draghi intende gonfiare il debito della Banca centrale da lui presieduta sulla falsa riga di quanto fatto da Ben Bernanke in Usa.

Da stamattina circolano infatti indiscrezioni circa trattative in corso in seno al consiglio della Bce per avviare un programma di acquisto di titoli pubblici dei paesi dell’Eurozona. La portata dell’operazione per ciascuno stato membro sarebbe proporzionata alla fetta di Pil prodotta nel blocco a 17.

Il piano, rivelato dal Sueddeutsche Zeitung, costituirebbe un elemento aggiuntivo al programma di stimolo varato da Draghi e che prenderebbe le sembianze del programma cosiddetto di quantitaive easing adottato dalla Federal Reserve.

“L’articolo si sbaglia”, ha detto a Reuters un portavoce dela Bce.

In una email inviata a Bloomberg, il membro del consiglio direttivo della banca di Francoforte Joerg Asmussen ha cercato di sminuire la versione del quotidiano tedesco, non sentendosela di escludere, tuttavia, la possibilita’ che qualche funzionario possa aver preso in considerazione l’ipotesi di attuare una politica in stile “quantiative easing” anche in Eurozona.

“Non posso escludere che in una grande organizzazione qualcuno abbia pensato a qualcosa del genere, ma non ha rilevanza politica”, ha tenuto a precisare Asmussen.