Rubano Bitcoin, incriminati due ex agenti federali Usa

31 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Due ex agenti federali statunitensi sono stati incriminati per furto di Bitcoin durante l’indagine sul sito web per il commercio della droga Silk Road.

Le accuse mosse dal dipartimento di Giustizia contro Carl Force, un ex agente della Drug Enforcement Administration, e Shaun Bridges, un agente speciale del Secret Service, sono di frode informatica e riciclaggio di denaro.

Se da un lato Bridges è accusato di aver dirottato verso il suo account personale più di 800mila dollari nella valuta digitale, Force avrebbe creato personaggi online e avrebbe effettuato “complesse transazioni in bitcoin per rubare al governo e agli obiettivi dell’indagine”.

Force è stato arrestato a Baltimore venerdì scroso mentre Bridges si è consegnato alle forze di polizia lunedì. Ieri sono stati convocati per la prima apparizione davanti al tribunale.

(DaC)