Risparmio gestito: ad agosto il patrimonio complessivo tocca i 2.282 miliardi di euro

28 Settembre 2022, di Alessandra Caparello

Mese interlocutorio quello di agosto per l’industria del risparmio gestito, con la raccolta netta tornata lievemente in negativo di 393 milioni di euro e un patrimonio complessivo di 2,282 miliardi. Così Assogestioni nella sua consueta Mappa del Risparmio gestito, da cui emerge che a dominare è la volatilità, che ha avuto un impatto pari a -2,2% sull’andamento delle masse.

Andando nel dettaglio, dalla mappa emerge che torna leggermente in territorio negativo la voce sui fondi aperti (-328 milioni di euro).

Dallo spaccato della macrocategoria, sottolinea Assogestioni, emerge la resilienza dei fondi azionari, che ad agosto hanno raccolto oltre 660 milioni di euro, segnalando come parte dei sottoscrittori stia ancora approfittando dei cali di mercato per aumentare l’esposizione al comparto più rischioso.

Dopo la virata di luglio, resta in positivo anche il dato sui prodotti obbligazionari (+20 milioni di euro), mentre flessibili e bilanciati registrano deflussi rispettivamente di 547 e 91 milioni di euro. Segno più anche per i fondi chiusi a +120 milioni di euro, dato che porta l’ammontare totale del patrimonio delle gestioni collettive a 1.199 miliardi di euro, equivalenti al 52,5% del totale.

370 milioni di euro sono stati raccolti dalle gestioni di portafoglio retail a fine agosto, mentre quelle istituzionali hanno subito 555 milioni di euro di deflussi, per un bilancio complessivo sulle gestioni di portafoglio pari a -185 milioni di euro. Il patrimonio ammonta così a 1.084 miliardi di euro, pari al 47,5% del totale.