Risorse di base maglia nera in Europa

15 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Prosegue il momento no del comparto delle risorse di base, offuscato da una possibile ulteriore stretta monetaria in Cina. In questo momento l’indice Stoxx di settore segna un calo dell’1,61%, risultando il peggiore in Europa e seguendo il trend già evidenziatosi sui mercati asiatici. Tutte in deciso calo le principali big minerarie del Ftse100: Rio Tinto cede l’1,02%, Angloamerican l’1,29%, BHP Billiton l’1,21%, Xstrata l’1,76%, Antofagasta l’1,55%. Non fa meglio Arcelor, che arretra a Parigi dell’1,65%.