Rischio sistemico?

31 Marzo 2017, di Simone Rubessi

Rischio sistemico?

Dopo aver visto la situazione del mercato Italiano delineata nel report di ieri, ora presento lo scenario l’alternativo, non uno scenario alternativo qualsiasi,  ma una vera e propria apocalisse.

Uno scenario che personalmente mi auguro con tutto il cuore perché, se così fosse, ci sarebbero opportunità sul mercato Italiano che non rivedrò nella mia restante vita , ma credo nemmeno rivedranno i giovani di oggi.

Una situazione che per quanto drastica dovrebbe essere causata da grandi cambiamenti della nostra nazione, siano essi “politici” o sistemici, o entrambe le cose ossia uno che causa l’altro.

Comunque sia una situazione del genere sarebbe la rovina di molti, l’incazzatura di tanti e la fortuna di pochi , nel caso mi piacerebbe essere tra questi ultimi ovviamente.

Come si può vedere dall’immagine la produzione di massa monetaria M1 prodotta dalla Bce è diminuita molto negli ultimi mesi e questo normalmente  è un fattore che anticipa la discesa dei mercati finanziari ,  Italia compresa.

Questo andamento della  produzione  di massa monetaria ci permette di costruire una proiezione futura dei principali indici Europei, nel caso dell’Italia la situazione attualmente si presenta come segue.

Una situazione imbarazzante,  al di là del motivo per cui potrebbe accadere, dal punto di vista tecnico sarebbe il ribasso dell’ultimo ciclo Annuale, dell’ultimo ciclo Quinquennale del ciclo secolare , che sarebbe quindi ancora in corso.

In pratica la versione meno probabile , ma tutt’ora attuale , alternativa  allo scenario delineato ieri, sarebbe una vera e propria catastrofe finanziaria , quantomeno sul sistema Italia.

La nota positiva,  che dunque minimizza  in termini percentuali di probabilità  l’avvenimento di questo scenario, è che la curva dei tassi è uscita dall’area Buy e sta spingendo il mercato verso un rialzo che non sembra per niente affatto destinato a scendere.

In pratica i tassi di interesse anticipano i  mercati e ne fanno poi da timone, ed al momento danno tutt’altro che informazioni ribassiste.

Questo è il motivo per cui, a mio avviso,  lo scenario di ieri è più probabile di quello evidenziato oggi.

Tuttavia in Borsa non bisogna mai ….  Dimenticare ciò che è  meno probabile.

Approfitta della nostra offerta promozionale all-inclusive, è inoltre attivabile gratuitamente la versione demo della durata di un mese senza vincoli di rinnovo. Essa comprende tutti i servizi disponibili sul sito e 25 corsi di formazione inclusi nella promozione di RatingConsulting.eu.

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/attiva-la-prova-gratuita?p=3&t=ott2016