Richemont, conti annuali sotto attese ma è ottimista per il futuro

27 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Utili in calo per la big svizzera del lusso Richemont, che sta cedendo sulla piazza di Zurigo due punti percentuali. La compagnia ha archiviato l’anno fiscale al 31 marzo con un utile da operazioni continue di 603 mln di euro, in dominuzione del 18% rispetto ai 730 mln dell’esercizio precedente e al di sotto delle attese degli analisti. I ricavi scendono del 4% attestandosi a 5,17 mld di euro. Richemont distribuirà un dividendo di 0,35 franchi svizzeri ad azione, superiore del 17% rispetto a quello precedente. Johann Rupert, Executive Chairman e Chief Executive Officer della società si è comunque dichiarato con ottimismo per quanto riguarda il futuro, affermando che la società ha “digerito” la crisi economica e ad oggi è in una posizione finanziaria forte con una ccrescita della quota di mercato. Le vendite del mese di aprile sono salite del 24% rispetto ai livelli depressi dello scorso anno, trainate soprattutto dalle vendite all’ingrosso, si legge in una nota della compagnia elvetica.