Ricchezza: nel mondo ci sono 2101 miliardari, circa il 40% in più rispetto a cinque anni fa

8 Novembre 2019, di Alessandra Caparello

Crescono i super ricchi nel mondo: oggi si contano, a livello globale,  2.101 miliardari, quasi il 40% in più rispetto a cinque anni fa. A dirlo il rapporto Billionaire Insights 2019 di UBS secondo cui quest’anno si contano 589 paperoni (pari al 38,9%) in più di cinque anni fa.

Nello stesso quinquennio, la ricchezza complessiva di questo club super esclusivo è cresciuta di oltre un terzo (34,5%), raggiungendo un totale di 8,5 trilioni di dollari. Per la prima volta in cinque anni inoltre, dice il rapporto, nel corso del 2018 la ricchezza miliardaria totale è scesa a causa di “un dollaro statunitense forte, attriti commerciali, timori di una crescita economica più bassa e volatilità dei mercati finanziari”, ha rilevato la banca svizzera.

I miliardari americani sono stati gli unici a non aver subito un calo nel 2018: la loro ricchezza è cresciuta dello 0,1% e alla fine dell’anno, il paese ospitava circa 749 miliardari con una ricchezza complessiva di 3,6 trilioni di dollari. Ma è l’Asia-Pacifico la patria del maggior numero di miliardari del mondo. Con 754 miliardari, la cui ricchezza complessiva ammontava a 2,5 trilioni di dollari, la regione rappresenta il 36% della popolazione miliardaria mondiale. Al suo interno, la Cina rappresenta il 43% dei miliardari della regione, l’India il 14%, Hong Kong il 9% e il Giappone solo il 4%.

Il rapporto di UBS ha anche evidenziato un notevole aumento del numero di donne che si uniscono al gruppo dei super-ricchi. Oggi si contano nel mondo 233 miliardarie, in crescita del 46% rispetto alle 160 registrate nel 2013, superando il tasso di crescita del 39% mostrato dalle loro controparti maschili in quel periodo. A guidare la classifica delle donne più ricche l’Asia.