Retailers europei sotto pressione

6 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Sotto pressione il settore retail europeo, secondo nelle vendite solo a quello bancario. A Londra, Tesco scivola dell’1,64% scambiando a 420 pence dopo che UBS ne ha tagliato il giudizio. Il broker ha portato la raccomandazione su Tesco a “neutral” da “buy”. La motivazione adotta da UBS è che la crescita del Regno Unito rischia di essere più lenta nel prossimo decennio e ha avvertito che gli investimenti internazionali, tra quelli in Cina, non sarebbero sufficienti a mantenere il ritmo di crescita. A seguire la strada dei ribassi anche il rivale di Tesco, Sainsbury che arretra dello 0,47%. Oltremanica, a Parigi continuano le vendite su Carrefour che arretra dell’1,37% dopo che la scorsa settimana la società ha tagliato le sue stime per l’intero 2010.