Rendimento BTp ai massimi da quattro anni, Bce verso la stretta monetaria

6 Giugno 2022, di Alessandra Caparello

Nuova impennata per il rendimento dei Btp decennali sopra il 3% in attesa della stretta monetaria della Bce. I mercati scommettono con insistenza sul fatto che il prossimo 21 luglio ci sarà un rialzo del costo del denaro di ben 25 punti base, forse addirittura a 50 punti.

Rendimento BTp oltre il 3%

Pioggia di vendite sui bond dell’Eurozona con i rendimenti che volano sui nuovi massimi, a partire dal Bund tedesco che torna su livelli che non si vedevano dal 2014. Il nodo inflazione continua a portare vendite sui titoli di Stato: il rendimento a 10 anni del BTp italiano sfonda anche quota 3,3% segnando i massimi da quattro anni. Da inizio anno lo spread tra Btp e Bund è salito di 80 punti, il 40% in più in meno di sei mesi.

Come riporta La Stampa, l’Osservatorio Conti Pubblici di Carlo Cottarelli ha rilevato che un rendimento del Btp oltre il 3% costerebbe 3 miliardi di euro di spesa per interessi in più allo Stato.

Nuovo Btp Italia al via

Nel frattempo, è tutto pronto per il lancio del nuovo Btp Italia in programma dal 20 al 23 giugno. Nel dettaglio, come precisa il Mef, agli investitori che acquistano il titolo durante la Prima Fase del periodo di collocamento e lo detengono fino al termine dei primi quattro anni (28 giugno 2026), il MEF corrisponderà un premio fedeltà intermedio pari allo 0,4% del capitale nominale acquistato non rivalutato.

Dopo i successivi quattro anni, alla scadenza del titolo (28 giugno 2030), agli investitori retail che hanno continuato a detenere il titolo dall’emissione fino alla scadenza, sarà corrisposto un premio finale pari allo 0,6% del capitale nominale sottoscritto non rivalutato. Pertanto, il risparmiatore che acquista il BTP Italia all’emissione e lo detiene fino alla scadenza riceverà un premio complessivo pari all’1%. Il titolo sarà collocato sul mercato attraverso la piattaforma elettronica MOT di Borsa Italiana, in due fasi: la Prima Fase si svolgerà in tre giornate, da lunedì 20 a mercoledì 22 giugno, salvo chiusura anticipata, e sarà dedicata esclusivamente ai risparmiatori individuali ed altri affini; la Seconda Fase si svolgerà nella sola mattinata del 23 giugno e sarà riservata agli investitori istituzionali.