Regno Unito:Gli esperti: Qui da noi nessuna bolla

11 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

Il mercato immobiliare britannico non è sopravvalutato e i prezzi potrebbero aumentare ancora nei prossimi anni per la scarsa disponibilità di beni immobili. Lo ha detto uno degli ex responsabili della politica monetaria della Banca d’Inghilterra, Stephen Nickell, a Bloomberg News. “Potrà assestarsi un po’ o rimanere relativamente piatto per qualche tempo, ma non penso che ci sia alcuna fondamentale sopravvalutazione” del mercato immobiliare, afferma Nickell, che ha partecipato alla commissione-tassi della Bank of England dal 2000 al 2006. “Nei prossimi anni, potrebbe continuare a progredire”, aggiunge. I prezzi delle abitazioni in Gran Bretagna sono più che triplicati dal 1997 e sono saliti del 10,6 per cento negli ultimi 12 mesi, arrivando in media a 196.900 sterline (290mila euro).