RDB, cresce passivo nel 2009 ma c’è ottimismo per futuro

12 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – RDB chiude il 2009 con ricavi della Produzione a 269,7 milioni di Euro (-32,4% rispetto a 399,2 mln dello stesso periodo dell’anno precedente. L’EBITDA si attesta a -10,1 milioni di Euro da 7,5 milioni di Euro del 2008, mentre l’EBITDA “normalizzato” si attesta a 7,4 milioni di Euro da 6,8 milioni dell’esercizio precedente. Il Risultato Operativo (EBIT) dell’esercizio 2009 è pari a -19,2 milioni di Euro contro i -4,3 milioni di Euro dell’esercizio 2008. Gli ammortamenti del 2009 ammontano a 9,1 milioni di Euro contro 11,8 milioni di Euro del 2008. Il Risultato netto di Gruppo dell’esercizio 2009 è pari a -19,7 milioni di Euro rispetto a -8,9 milioni di Euro dell’esercizio 2008. La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2009 si mantiene pressoché invariata a -101,2 milioni di Euro, contro -99,7 milioni di Euro al 31 dicembre 2008. “L’esercizio 2010 che si presenta caratterizzato da una perdurante debolezza del settore delle costruzioni in Italia, vede il Gruppo affrontare il contesto competitivo con costi di struttura decisamente più bassi, per altro già significativamente ridotti nel corso dell’esercizio 2009, e con attenzione alle nuove opportunità di mercato quali l’edilizia residenziale industrializzata, tramite il progetto “RDB Casa”. Tale iniziativa, già avviata, mira a offrire sistemi per l’abitare rispondenti, fra l’altro, alle iniziative pubbliche previste per il ‘Piano Casa’” ha commentato l’Amministratore Delegato Renzo Arletti. “A seguito della importante ristrutturazione operata per adeguarsi alla nuova configurazione di mercato” ha concluso Arletti “si ritiene che sussistano le condizioni per un rapido riequilibrio economico e finanziario dell’azienda”.