Rallentano il passo le borse europee

9 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Scivolano un po’ le principali borse europee rispetto all’avvio, mantenendo comunque un frazionale rialzo. Inizialmente i mercati americani avevano tratto beneficio dal finale con il segno più di Tokyo e dal balzo di Shanghai nonché dalla chiusura positiva di Wall Street, grazie ai dati sulle richieste di sussidi alla disoccupazione che hanno evidenziato una riduzione maggiore del previsto. Mentre si attende la partenza della borsa americana e la diffusione delle vendite al dettaglio, i futures sugli indici a stelle e strisce registrano qualche piccola limatura. Dal fronte macro è giunto il superindice dell’area OCSE, che a maggio si è portato a 103,7 punti dai 103,6 precedenti. Il superindice dell’Area Euro cresce a 104,6 punti dai 104,5 di aprile mentre quello dell’Italia mostra una lieve decelerazione collocandosi a 104,2 da 104,4 punti. Storna la divisa di eurolandia portandosi sotto gli 1,27 usd. Il petrolio newyorkese vale 75,65 dollari al barile mentre il l’oro si attesta a 1.196 dollari l’oncia. Attorno alle 12.30, Francoforte sale dello 0,43%, Zurigo dello 0,40%, Parigi dello 0,36%, Madrid dello 0,33%, Amsterdam dello 0,30%, Bruxelles dello 0,20% e Londra dello 0,11%. A livello settoriale restano ben intonate le risorse di base grazie anche ad alcuni upgrade sui titoli del comparto. In denaro anche i media e i chimici mentre risultano poco mossi i tech e le utilities.