Prysmian, ok assemblea a bilancio e dividendo 0,417 euro

15 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – L’Assemblea degli Azionisti di Prysmian, si è riunita in data odierna in sede ordinaria e straordinaria. Nel corso della parte ordinaria della riunione, l’Assemblea ha approvato il bilancio dell’esercizio 2009 e la distribuzione agli Azionisti di un dividendo unitario di 0,417 euro, per un ammontare complessivo di circa 74 milioni di euro. Il dividendo sarà posto in pagamento a partire dal 22 aprile 2010, con stacco cedola il 19 aprile 2010, e verrà corrisposto alle azioni in circolazione a quest’ultima data. L’assemblea ha provveduto alla nomina del Collegio Sindacale, nelle persone dei signori: Marcello Garzia, Presidente, Luigi Guerra, Sindaco effettivo, Paolo Burlando, Sindaco effettivo, Giovanni Rizzi, Sindaco supplente, Luciano Rai, Sindaco supplente. Il Collegio Sindacale così nominato rimarrà in carica sino all’Assemblea che approverà il bilancio al 31 dicembre 2012. Vista la mancata presentazione di liste di candidati secondo la disciplina vigente, l’Assemblea ha provveduto alla nomina del Collegio Sindacale sulla base delle proposte di delibera presentate dagli azionisti, deliberando secondo le maggioranze di legge, senza voto di lista. L’Assemblea inoltre ha determinato in 10 il numero dei membri del Consiglio di Amministrazione, e integrato il Consiglio di Amministrazione stesso con la nomina dell’ing. Stefano Bulletti, il cui incarico scadrà, come per gli altri amministratori, con l’Assemblea che approverà il bilancio al 31 dicembre 2011. Ha determinato in euro 325.000 il compenso per il Consiglio di Amministrazione per l’esercizio 2010, riconoscendo allo stesso Consiglio di Amministrazione la facoltà di determinare l’attribuzione del predetto compenso a tutti o solo ad alcuni dei singoli Amministratori; ed infine ha approvato, le modifiche al Piano di Incentivazione avviato dalla Società nel 2006, già rese note e comunicate al mercato anche mediante la messa a disposizione del relativo documento informativo. Nel corso della parte straordinaria della riunione, l’Assemblea ha infine deliberato di modificare l’art. 6 dello Statuto Sociale al fine di prorogare sino al 30 giugno 2013 il termine previsto per la sottoscrizione a pagamento dell’aumento del capitale a servizio del suddetto Piano di Incentivazione.