Economia

Private banking, nuovo ruolo per Boccaccio in Bper

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Bper Banca potenzia ulteriormente la neocostituita Divisione Private e Wealth Management con l’ingresso di Alberto Boccaccio, che opererà all’interno del Gruppo Bper trasversalmente su Bper Banca, Banca Cesare Ponti e Optima sim, con responsabilità su processi, procedure, progetti, dati e controlli a supporto dei servizi del business del Wealth Management. Fabrizio Greco, responsabile della divisione Private e Wealth Management di Bper, ha spiegato:

“Nell’ambito della riorganizzazione dell’intera struttura di business del Gruppo Bper la nuova divisione è stata creata con il ruolo strategico di supportare lo sviluppo del risparmio gestito, dei grandi patrimoni, del Private Banking e della rete dei consulenti finanziari. Il potenziamento dell’area, con la nomina di Alberto Boccaccio, rappresenta un ulteriore passo volto al miglioramento continuo dei servizi alla clientela, per renderli ancora più efficienti, dedicati e tempestivi”.

Chi è Andrea Boccaccio

Alberto Boccaccio 52 anni, ligure, ma milanese di adozione, è laureato in Ingegneria e vanta una lunga carriera professionale nell’ambito della consulenza finanziaria presso primari istituti di credito, dove ha ricoperto ruoli di responsabilità occupandosi di progetti complessi.

Nel 2003 in Banca Euromobiliare come responsabile della Direzione Organizzazione e IT, nel 2009 entra in Barclays con il ruolo di responsabile delle operation, quindi assume ruolo di coo prima in Italia e in seguito in Francia. Negli ultimi tre anni è stato chief operating officer di Azimut.