Private banking: dall’Aipb un master per i neolaureati

19 Febbraio 2020, di Massimiliano Volpe

Si terrà a Milano giovedì 5 marzo, presso la sede di AIPB (Associazione Italiana Private Banking) in Via San Nicolao 10, una giornata di orientamento in cui verrà presentato il primo Master post-universitario in Private Banking & Wealth Management (www.master.aipb.it) una nuova iniziativa pensata per giovani neolaureati e laureandi.

La giornata di Open Day prevede tre momenti distinti, uno la mattina (dalle 10.00 alle 11.30) e due nel pomeriggio (dalle 14.30 alle 16.00 e dalle 17.00 alle 18.30) durante i quali verranno presentate le opportunità, le caratteristiche e le specificità del programma.

È ai giovani, che si rivolge il Master affinché possano attingere dall’industria finanziaria l’esperienza, dall’alta accademia la tecnica economico finanziaria e dai diversi insegnamenti in programma, le capacità trasversali necessarie nel futuro.

Il Master fornisce la preparazione necessaria per intraprendere una carriera nel campo della consulenza finanziaria. Il percorso è disegnato in linea con le recenti disposizioni normative europee in materia di consulenza agli investimenti.

Gli aspiranti iscritti devono soddisfare i seguenti requisiti ed essere:

  • Neolaureati alla magistrale in Economia o Ingegneria Gestionale con votazione minima pari a 99/110
  • Laureandi alla magistrale in Economia o Ingegneria Gestionale che abbiano ultimato tutti gli esami prima della decorrenza del Master (4 maggio 2020) con una votazione media che consenta di conseguire il voto minimo finale pari almeno a 99/110 e si laureino entro l’anno 2020
  • Nati non prima del 1993 (incluso)

La figura professionale del Private Banker richiede un giusto equilibrio fra competenze tecniche, costante aggiornamento e preparazione, unite a capacità relazionali, a partire da una profonda dedizione e passione.

Oggi sono circa 16.000 i private Banker in Italia con un’età media di 49 anni (fonte AIPB).

 

“Quello del Private Banker è un mestiere bellissimo – dichiara Silva Lepore, Direttore Scientifico del Master AIPB molto vario e che richiede alta professionalità e sensibilità relazionale. Il Private Banking inoltre comprende tutti i settori funzionali alla realizzazione dei servizi rivolti al Cliente Private, e non soltanto al mestiere del Private Banker in sé.
Le banche stanno investendo nella gestione dei patrimoni individuali e nel wealth management. Per coloro che amano il mondo degli investimenti e ambiscono a ricoprire un ruolo costruttivo e critico in questo settore, aderire al Master faciliterà il raggiungimento dei loro desideri e fornirà una formazione di alto livello accompagnata da  avvicinamento al mondo del lavoro attraverso lo stage. Il progetto del Master AIPB disegnato e realizzato dall’Associazione nasce con la motivazione di creare un percorso formativo che corrisponda ai reali bisogni dell’Industria.

 

Il Master, avrà una durata di otto mesi con frequenza a tempo pieno. Il piano di studi è articolato in due mesi di lezioni in aula a cui seguiranno sei mesi di stage retribuiti presso i 25 Istituti Finanziari associati ad AIPB che hanno aderito all’iniziativa.

Il corpo docente è composto da: Professori Universitari di prestigiosi Atenei Italiani, autorevoli professionisti del settore, esponenti dell’industria del Private Banking, Asset Manager nazionali e internazionali, esponenti rappresentativi del mondo Fintech italiano, CEO e fondatori di startup, rappresentanti di Istituzioni di indirizzo e controllo del settore finanziario (Consob, Banca D’Italia, Ivass, MEF).

Il programma, altamente innovativo nella sua impostazione, comprende sia tematiche tecniche che di   cultura aziendale e finanza comportamentale e verterà sull’evoluzione dei servizi e degli strumenti finanziari dai più tradizionali ai più tecnologicamente avanzati, alle soluzioni digitali e al Fintech collegato al Private Banking.