Previsioni sull’indice Eurostoxx

29 Novembre 2016, di Simone Rubessi

Definiamo la massa monetaria …

Spesso parlando di M1 e massa monetaria mi sono reso conto che la definizione non suona famigliare a tutti, ho pensato quindi di definire le varie tipologie di moneta .

La moneta si compone di quattro categorie che è bene saper identificare :

M0= la base monetaria costituita da contanti e moneta (metallo) creata dalla banca centrale su cui ha un controllo diretto (vedere report “La velocità di rotazione di M1 nel sistema economico”)

M1= liquidità primaria, ossia attività finanziarie che possono essere utilizzate come mezzo di pagamento immediato. Comprende in pratica M0 + depositi a vista e traveler’s cheques

M2= liquidità secondaria , ossia M1 + attività finanziarie non immediatamente convertibili in moneta (quote di fondi comuni a breve termine, depositi di risparmio con limite di prelievo e con preavviso)

M3=  M2 + obbligazioni a medio e lungo termine.

Considerate le definizioni dovrebbe essere chiaro che M0 consiste nei contanti in circolazione e M1,M2 e M3 sono in prevalenza moneta che viene, per forza di cose, custodita nelle banche.

Perché ?  Avete mai visto qualcuno tenere quote di fondi sotto il cuscino in camera da letto… io personalmente no.

Allo stesso modo dovrebbe essere chiaro il motivo per cui M1 influisce direttamente sui prezzi di Borsa e perché  impiega 6/8 mesi ad influenzarne i prezzi.

Ed infine anche il motivo per cui la stessa M1 influisce direttamente anche sul sistema industriale ed economico “reale” (chiamiamo cosi tutta l’economia che non comprende la finanza), con un tempo medio di penetrazione nel tessuto economico di circa 12/18 mesi.

Tutta la  base monetaria è creata dalla BCE e data in prestito ai governi, ecco perché il denaro nasce come “debito” nell’ economia moderna, il resto del denaro (circa i due terzi) è custodito nelle banche commerciali private.

Fin qui tutto sarebbe normale se non per  il piccolo dettaglio che la Banca centrale al posto di essere un istituzione dello stato (o degli stati) è un’istituzione privata, e la cosa è leggermente in conflitto con i diritti dei cittadini e della loro libertà, ma questa è un’altra storia.

 

Cambiando discorso e passando alla previsione sul future Eurostoxx , è possibile vedere l’indicatore di  ciclo Annuale Fusion ampiamente rialzista su questo mercato.

Pertanto nel medio lungo periodo il future è destinato a rompere al rialzo il triangolo entro il quale si sta muovendo da tempo.

Secondo la previsione di Taylor per lo stesso ciclo , tale momento non pare essere molto lontano.

Infatti dopo questa ultima  fase fondamentalmente laterale,  prevede una forte rottura dei precedenti due massimi.

Allineata la previsione di medio periodo che amplifica il focus in un tempo più ridotto, ma fondamentalmente non cambia.

Mi attendo quindi un rialzo corposo nel breve periodo, sperando che ciò non sia un’anticipazione del risultato del referendum.

Ove mi auguro che gli italiani sappiano fare cosa giusta votando no.

Approfitta della nostra offerta promozionale all-inclusive disponibile fino alla fine dell’anno, è inoltre attivabile gratuitamente la versione demo della durata di un mese senza vincoli di rinnovo. Essa comprende tutti i servizi disponibili sul sito e 25 corsi di formazione inclusi nella promozione, per ulteriori informazioni visitate il link:

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/attiva-la-prova-gratuita?p=3&t=ott2016