Previsione ciclo 20 anni Dow Jones

5 Ottobre 2017, di Simone Rubessi

Analisi tecnica: previsione ciclo a 20 anni del Dow Jones

Come spiegavo in uno degli ultimi report i mercati finanziari stanno  cambiando dal punto di vista ciclico, serie cicliche che hanno funzionato per decenni ora sembrano non ripetersi più,  come se in corso ci fosse una mutazione “ciclica”, un nuovo codice che condiziona il mercato,  in pratica una mutazione dei periodi d’ investimento.

Fusioni cicliche su periodi brevi sono all’ordine del giorno, ormai da tempo, con l’avvento dei sistemi operativi ad alta frequenza,  ma ora stiamo parlando di un’altra cosa di investimenti di lungo, lunghissimo periodo che vengono rifasati.

Questa è la nuova sfida per il futuro in Borsa, una gestione controllata e pianificata dai software che possono riprogrammare e ricalibrare nuovi periodi di investimento con molta più facilità di quanto poteva avvenire fino al decennio scorso.

L’analisi ciclica più che mai in questa situazione può essere utile per scoprire come le mani forti hanno pianificato gli investimenti su nuovi schemi mai visti fino ad ora, riuscendo ad interpretare i mercati al meglio, in sincerità non credo che sia possibile una migliore interpretazione dei mercati finanziari.

Ed in conseguenza  dell’andamento delle ultime sedute sui mercati americani credo proprio di aver intercettato il nuovo schema che sta “ciclicando” su questo mercato.

Iniziamo dal Dow Jones di cui possiedo più dati: possiamo vedere come la previsione di lunghissimo periodo ipotizza ancora salita fino attorno a fine anno, primavera 2018.

Da li in avanti una discesa di cui al momento è attendibile solo il primo terzo della previsione.

In pratica questa previsione è frutto di una rilevazione ciclica differente sul mercato Americano che starebbe “girando” con un ciclo Ventennale (Battleplan nel grafico)  composto da due cicli Decennali ciascuno composto da tre cicli Biennali .

Cicli Biennali che avrebbero una nuova durata rispetto ai due anni classici,  uno schema nuovo fino al 2008.

Al momento questa è a mio avviso la probabilità più plausibile e presenterebbe il massimo ciclico del primo ciclo Decennale approssimativamente  in  primavera 2018.

Un ulteriore novità quella che vedrebbe il nuovo profilo di ciclo Biennale  con una durata complessiva  di circa 840/880 giorni , composti a loro volta da otto cicli Intermestrali , come visibile nel grafico dal relativo Battleplan.

Questa scoperta potrebbe essere qualcosa di molto interessante e tra pochi mesi avremo la conferma di quanto sto prevedendo, nel frattempo?

Nel frattempo personalmente non sono nelle condizioni di fare di più , ma sfido chiunque a fare di meglio.

Questa nuova realtà dei mercati Americani potrebbe avere implicazioni serie anche sull’Europa, svilupperò quindi nei prossimi giorni questo nuovo codice anche sui mercati europei per vedere se è plausibile anche sui nostri mercati.

Approfitta dell’offerta promozionale all-inclusive disponibile su ratingconsulting.eu, è inoltre attivabile gratuitamente la versione demo della durata di un mese senza vincoli di rinnovo. Essa comprende tutti i servizi disponibili sul sito e 25 corsi di formazione inclusi nella promozione.