Ponte di Messina: Salini lancia Opa da 1,2 miliardi su Impregilo

7 Febbraio 2013, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Il costruttore romano Piero Salini ha deciso, annunciando un’Opa su Impregilo, e spuntandola così sul gruppo Gavio – che si deve vedere, ora, come agirà – con cui era in corso un braccio di ferro per assumere il controllo della società. In una nota diffusa a mercati chiusi, il gruppo Salini comunica un’offerta pubblica di acquisto per un valore di 4 euro per azione.

L’offerta ” riguarda la totalità delle azioni Impregilo, al netto di quelle già detenute dal gruppo romano, pari quindi a circa il 70,16% del capitale totale di Impregilo stessa”, si legge nella nota.

L’esborso massimo, spiega la nota, sarà quindi pari al massimo a 1,129 miliardi di euro, e “incorpora un premio del 4,6%” rispetto al prezzo di Borsa del 6 febbraio scorso, pari a 3,8259 euro ad azione. Il premio sale al 28,6% se si tiene conto del prezzo di un anno fa.

Alleate di salini sono Intesa San Paolo, Natixis e diverse banche. Il titolo Impregilo ha guadagnato +155% dallo scorso settembre, dopo che Impregilo si è liberata della quota nella società Ecorodovias.