Pininfarina cede 3%: smentisce accordo per cessione a Mahindra

26 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

DELHI (WSI) – Pininfarina potrebbe ancora essere rilevato da Mahindra & Mahindra, ma non esiste ancora un accordo vincolante. Lo ha precisato la società di designing automobilistico, i cui titoli pagano pegno, cedendo più del 3% in avvio di seduta.

Dopo che un gruppo cinese ha messo le mani su Pirelli, gli indiani di Mahindra & Mahindra, uno dei più importanti clienti di Pininfarina, pare siano vicini mettere a segno un’operazione simile sul gruppo torinese.

O almeno così sostenevano le indiscrezioni riportate ieri da Bloomberg, che avevano fatto fare un balzo del titolo del +9,4% teorico in Borsa, prima della sospesione dalle contrattazioni. Toccate punte massime a 4,5 euro.

“I negoziati sono da un po’ di settimane in corso tra le due società e l’operazione non sarebbe mai stata così vicina a concludersi come lo è ora”, secondo l’agenzia Bloomberg.

Pininfarina, che ha chiuso in perdita 10 anni degli ulimi 11, ha dichiarato in una nota che “allo stato, pur in presenza di un importante interesse manifestato da Mahindra&Mahindra non esistono accordi vincolanti di qualsiasi natura tra le parti che prefigurino un’operazione di acquisto”.

I rapporti tra le due società sono molto stretti. Pininfarina collabora con Mahindra per la produzione di macchine Suv e ha già lavorato in passato con l’azienda indiana per il concept dell’auto sportiva Halo, presentato l’anno scorso al salone dell’auto di Nuova Delhi, la capitale indiana.

(DaC)