Pil Italia -1% in 2012: Moody’s avverte Monti

30 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Moody’s si aspetta che il Pil italiano si contragga dell’1% nel 2012 dopo essere cresciuto dello 0,6% nel 2011. Il tasso di disoccupazione dovrebbe salire a una media dell’8,8% dall’8,2%. E’ quanto si legge in un rapporto dell’agenzia secondo cui il decreto Salva-Italia “ridurrà il reddito disponibile delle famiglie attraverso un taglio dei trasferimenti e un aumento delle tasse”.

L’agenzia Usa stima anche che il tasso di disoccupazione in Italia segnerà in media un aumento all’8,8% nel 2012 dalla media dell’8,2% del 2011. E, prosegue Moody’s, il rialzo della disoccupazione porterà ad un aumento dei tassi di morosità nel mercato immobiliare.

Un giudizio positivo sull’Italia arriva comunque dal presidente dell’eurogruppo e primo ministro lussemburghese Jean Claude Juncker, che afferma che “la politica italiana mi sembra che abbia ritrovato il cammino della ragione”.