Piazza Affari, tutti i titoli da comprare da vendere

20 Novembre 2017, di Redazione Wall Street Italia

Il mercato sta accusando da un po’ di tempo qualche calo, sebbene con intensità moderata. Operativamente ciò che bisogna evitare in questa fase, secondo i graficisti, è “Buttare via il bambino con l’acqua sporca”, in quanto “il ribasso in corso può fornire l’opportunità di intervenire a prezzi interessanti su titoli robusti”.

Lo dice lo strategist Pietro di Lorenzo nel suo report settimanale di analisi tecnica su Piazza Affari.  Dal punto di vista grafico, il listino FtseMib ha disegnato una black spinning top raffigurante la nona candela nera consecutiva archiviando venerdì in ribasso l’ottava seduta nelle ultime nove.

“Già da questi numeri – commenta Di Lorenzo – è evidente che una ondata di vendite a interessato il nostro listino, immediatamente dopo la formazione dei massimi annuali toccati il 7 novembre a 23.133 punti, riportandolo su livelli grafici importanti in grado di decidere l’andamento delle ultime 30 sedute dell’anno”.

“In particolare risulta decisiva la tenuta del supporto in area 22.000″ (testato per 2 volte negli ultimi 3 giorni) dal momento che invece una chiusura inferiore a questo livello, “aprirebbe il campo allo sviluppo di una nuova gamba ribassista“.

Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, gli analisti di Sos Trader segnalano:

TENARIS disegna un interessante pattern pull back. Possibile a seguito dell’interruzione della serie di 8 massimi decrescenti consecutivi, ovvero con il superamento di 12.15€.

Continuiamo a seguire MEDIOBANCA, lunedì tra i titoli peggiori di seduta, che consolida a contatto con la resistenza chiave passante a 10€. Il superamento di questo livello, potrebbe calamitare nuovi acquirenti.

FINECO mostra crescente forza relativa: attendiamo una chiusura superiore a 8€ per valutare un ingresso.

Buona forza anche per A2A (+4.88% nelle ultime 5 sedute) che si riporta in prossimità della resistenza in area 1.54€. Possibile intervenire a seguito del break out di questo livello.

Ritorno dei volumi e della volatilità su ITALGAS che archivia la quinta settimana positiva nelle ultime 6 riportandosi a contatto con la resistenza chiave in area 5.25€. “Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista”.



ACEA prosegue il rally riportandosi a contatto con la resistenza chiave passante 14.8€. Ci potrebbe stare una ulteriore accelerazione a seguito del superamento di quest’area.

Piazza Affari, i titoli da comprare e da vendere in settimana