Piazza Affari torna a galla

28 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Piazza Affari torna in attivo in mattinata, dopo la debolezza evidenziata in seguito ad un avvio migliore. Il mercato milanese così si muove in sintonia con le altre borse europee, che mantengono un andamento erratico per effetto di operazioni di chiusura di posizioni in vista del week-end. Fra l’altro, Wall Street e Londra, i due fari borsistici dell’Occidente, saranno chiusi per festività lunedì prossimo. Il clima sui mercati resta tranquillo, in mancanza anche di grandi spunti sul fronte economico e societario, mentre si attende una direzionalità dall’avvio dei mercati statunitensi nel pomeriggio. Da segnalare l’accelerazione dell’euro che si è riportato sopra gli 1,24 USD, ridimensionando il bilancio della settimana, che resta pesantemente negativo per la valuta europea. Per tutta risposta il petrolio riconquista i 75 dollari al barile. A Milano scatta il recupero con i petroliferi ed i finanziari, ma non mancano anche temi particolari su singole società. L’indice FTSE All Share sale dello 0,37% ed il FTSE MIB lo 0,33%. Finmeccanica resta in apnea nonostante abbia smentito il suo coinvolgimento nella costituzione di fondi neri all’estero. La precisazione è arrivata stamattina in seguito ad indiscrezioni stampa, che parlano di una inchiesta giudiziaria avviata sulla sua controllata Selex. In via di recupero gli oil, che vengono anche oggi aiutati dal greggio, nel braccio di ferro con scontate operazioni di realizzo. Il settore aveva particolarmente brillato la vigilia e dunque erano emerse questa mattina alcune prese di profitto, ma la nuova impennata del petrolio sui mercati internazionali ne sta favorendo la ripresa. Resta sotto tono solo Saipem. Fra gli altri energetici appare trascurata l’Enel nonostante l’AD Fulvio Conti abbia parlato di una ventina di offerte per la rete di Endesa. Si ravvivano le banche in linea con il comparto europeo. Fra gli assicurativi Generali appare dimessa, nonostante la notizia di un ulteriore acquisto di azioni del finanziere Vincent Bollorè. Brilla Telecom Italia in scia ad un upgrade di Bank of America-Merrill Lynch, che ha portato la sua raccomandazione a “neutral” da “underperform”. Il settore telefonico, comunque, appare piuttosto ben impostato in tutta Europa. Solide le costruzioni con Italcementi che torna a correre dopo essersi messa in luce la vigilia. Schizza Uni Land che ha annunciato un ulteriore investimento nel settore delle energie rinnovabili, acquisendo il controllo di nuovi parchi fotovoltaici. Tonica Pramac dopo la vendita della controllata Rent One a Hertz e la sigla di un accordo di esclusiva per i gruppi elettrogeni destinati al noleggio. Effervescente il Gruppo Coin sulla scia delle previsioni molto ottimistiche formulate dal numero uno della società ieri nell’assemblea. Gira in attivo IKF che era partita all’insegna della debolezza. Il titolo della investment company quotata sull’AIM Italia sta beneficiando dell’annuncio del suo primo investimento con Eccellenze Alimentari Italiane.