PIAZZA AFFARI TENTA UN MINI-RECUPERO

5 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il Mibtel segna +0,02%, il Mib30 +0,07%: per Piazza Affari la giornata del lungo black-out si dimostra estremamente piatta a un’ora dall’apertura avvenuta alle 17:30 a causa di problemi tecnici.

In forte flessione Finmeccanica, penalizzata dall’andamento della partecipata STMicroelectronics. Il titolo della holding manifatturiera cede il 4% a 1,387 euro (un euro vale 1936,27 lire) mentre le azioni della società di semiconduttori, sulla scia delle voci di un disimpegno di France Telecom (che detiene il 10,3%), lasciano sul terreno il 5,23% a 62,7 euro.

Molto bene, invece, Telecom, che si muove sull’onda del denaro che stamani ha vivacizzato il settore europeo. Le ordinarie segnano +1,99%.

Sulla stessa lunghezza d’onda gli altri titoli della galassia Colanninno, dalle Tim (+1,09%) alle Tecnost (+1,42%), alle Olivetti (+1,01%), in un mercato che sembra poggiare quasi esclusivamente i motivi del rialzo in fattori tecnici.

Calano Eni, -2,2%, cosi’ come altri titoli del settore petrolifero in Europa. In ribasso anche Enel, -0,46%.