Piazza Affari risale la china con Europa

9 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Si risolleva dai minimi giornalieri la borsa milanese dopo l’avvio statico di Wall Street. I mercati del vecchio continente affrontano oggi un’altra giornata sottotono, vista l’assenza di rilevanti appuntamenti sia a livello macro che societario, accelerando un po’ nel finale di seduta. L’euro è scivolato sotto quota 1,36 usd mentre il petrolio ha abbandonato gli 81 dollari al barile. Il Ftse All-Share mostra una limatura di un quarto di punto mentre il Ftse Mib un -0,29%. Si conferma in denaro Mondadori seguita da Unipol e Campari. Freccia rossa per Unicredit, Intesa SanPaolo e Bca Pop Milano. Sul resto del listino vola Pirelli Re dopo i conti del 2009. In gran spolvero Acea, dopo la notizia del lancio di un prestito obbligazionario da 500 milioni di euro. Rialzo quasi a doppia cifra per il titolo Poligrafica S.F., all’indomani della diffusione delle statistiche sull’esercizio 2009.