PIAZZA AFFARI RESTA NEGATIVA, BENE AUTOSTRADE

4 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari recupera, ma pur risalendo la china non riesce ancora a riaffacciarsi oltre la parità: alle 14 ora italiana il Mibtel risulta in calo dello 0,08%; il Mib30 è a -0,18%. Sempre positivo il Midex a +0,33%, trainato dall’ottima prestazione di Acea, +2,73%.

Poi dopo le 15 Mibtel e Mib30 perdono rispettivamente lo 0,25% e lo 0,38%.

I titoli che più di altri stanno trattenendo gli indici in territorio negativo sono Enel, in calo dell’1,47% a 4,56 euro (un euro vale 1936,27 lire), e Telecom, -2,01% a 14,06 euro.

Questi valori soffrono anche per la notizia che dal 18 settembre prossimo sarà rivista la logica di composizione degli indici Stoxx (quelli che raggruppano le blue chip).

Grande sprint per Seat, +3,8%, sulla convinzione che l’Antitrust finirà per dare il via libera alla fusione con Tin.it.

Denaro sui bancari. Tra questi, molto bene Bipop Carire, in crescita del 2,49%, Banca Fideuram, +1,22%, Banca di Roma, +1,01%.