PIAZZA AFFARI: NEGATIVA SULLA SCIA DI WALL STREET

18 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

La seduta milanese cambia direzione dopo l’apertura al ribasso dei mercati americani. Il Mibtel cede lo 0,13% e il Mib30 passa a -0,02%. Si mantengono positivi il Midex (+0,77%) e il Fib30 a +0,05%.

Venduti i telefonici con Olivetti a -2,26%, Tecnost a -2,7% e Telecom a -0,87%. Resiste col segno più il titolo Tim, ora a +0,35%.

Altalena per i tecnologici. Salgono Olidata (+3,82%), MondoTv (+3,44% dopo la pubblicazione della semestrale), Prima Industrie (+1,19%), Chl (+0,47%) e Cdb Web (+0,36%). In rosso Stmicroelectronics (-3,68%) dopo la pubblicazione dei dati record su utili e fatturato dei primi sei mesi del 2000. In ribasso anche E.Biscom (-2,79%) e Opengate (-2,06%).

Tra le Blue Chip prosegue la fase di recupero per l’istituto bresciano Bipop Carire (+3,27%), dopo le correzioni che avevano seguito l’acquisto della tedesca Entrium.

In crescita anche Edison (+2,23%), mentre Seat prende l’1,75% in attesa della decisione dell’Antitrust sulla fusione con Tin.it, prevista entro giovedì.

In rialzo alcuni bancari tra cui Mediolanum (+1,74%), Fideuram (+1,55%), Unicredito (+1,54%) e San Paolo-Imi (+1,06%).

Sospeso per eccesso di rialzo il titolo Aeroporto di Firenze quando segnava un guadagno dell’8,55%.

Bene anche Necchi, dopo le corse di ieri. Oggi prende il 2,25% dopo che l’azienda ha comunicato che si stanno cercando accordi con l’azienda di Tlc, Nolitel Italia.